Uscito con successo “IDENTITA’ ADOLESCENZIALE TRA IMMANENZA E TRASCENDENZA” di Luciana Palumbo – Articolo di Maurizio Vitiello

Uscito con successo “IDENTITA’ ADOLESCENZIALE TRA IMMANENZA E TRASCENDENZA” di Luciana Palumbo – Articolo di Maurizio Vitiello

Luciana Palumbo - IDENTITA’ ADOLESCENZIALE TRA IMMANENZA E TRASCENDENZA, Mephite

Articolo di Maurizio Vitiello – L’interessante saggio “IDENTITA’ ADOLESCENZIALE TRA IMMANENZA E TRASCENDENZA” dedica ampia attenzione all’evoluzione socio-culturale e religiosa del territorio irpino, attraverso la conoscenza degli adolescenti.

Si tratta di una ricerca sociologica per discutere e interrogarsi sul futuro delle giovani identità presenti sul territorio locale.

Il focus è il seguente: dai dati ascrittivi generali degli intervistati, al percorso formativo e all’ambito relazionale; dal tempo libero ai consumi culturali, alla fenomenologia del fatto religioso.

Il testo pubblicato dalla casa editrice Mephite si caratterizza di questionari somministrati a un campione di 614 alunni di alcune scuole secondarie statali di II grado della Diocesi di Sant’Angelo dei Lombardi – Conza – Nusco – Bisaccia per cui è stata curata l’indagine.

 

Ecco una breve scheda sul libro:

Parlare dell’adolescenza, come delle diverse realtà antropologiche, è complesso e anche difficile per l’intrecciarsi di nodi teoretici e morali, esistenziali e socio-culturali in un quadro complessivo denso di chiaroscuri e di contraddizioni. La visione d’insieme è ciò che può dare significato e prospettive per la riflessione. L’adolescente, che scandisce la sua esistenza per lo più sulla base di abilità e orientamenti contingenti, avverte il bisogno profondo di maestri e di modelli di vita e, nello stesso tempo, l’esigenza di avere alle spalle un riferimento religioso ultimo, che trascenda l’esperienza e sia in grado di costituire un richiamo originario della propria identità. La comunità cristiana e le istituzioni hanno un compito preciso rispetto ad un mondo globalizzato, che liquida le differenze e nello stesso tempo le omogeneizza e le materializza: lavorare per un futuro denso di dignità e di bellezza, attraverso l’ascolto della “polifonia delle metamorfosi”. Sostenere la progettualità della vita giovanile, consentire una costruzione di sé e del proprio essere al mondo, significa valorizzare la vita stessa.

 

Ecco una scheda sulla bravissima autrice:

Luciana Palumbo, sociologa e counselor professionista, esercita la libera professione.

E’ referente provinciale dell’Associazione Nazionale Sociologi per Avellino e Benevento; è fondatrice e direttrice del Laboratorio ANS “Insieme per il Territorio: Hirpinia/Samnium” con sede legale a Mirabella Eclano (Av) ed è operativa sul largo territorio irpino e sannita.

E’ anche sociologa forense, iscritta nell’Albo del Tribunale di Benevento come CTU – Consulente Tecnico di Ufficio –  e come CTP – Consulente Tecnico di Parte -.

E’ anche autrice dell’apprezzato saggio “La produzione vitivinicola di qualità in Campania. Protagonisti e Territorio” e co-autrice del saggio “Cairano relazioni felicitanti”, editi da Mephite.

Collabora con dedizione a riviste a vocazione territoriale e per quotidiani regionali.

L’amore per il suo lavoro la tiene vicina, soprattutto, alle risorse umane; è per questo motivo, perciò, che ha deciso di dare voce alle complesse e mutevoli istanze degli adolescenti attraverso la ricerca descritta nel volume segnalato, ovviamente, da leggere.

 

Maurizio Vitiello