Paolo Cognetti in concert  con “Rinascita” il 5 novembre 2016 alla” Sala Chopin” di Palazzo Mastelloni.

Paolo Cognetti in concert con “Rinascita” il 5 novembre 2016 alla” Sala Chopin” di Palazzo Mastelloni.

paolo-cognetti-in-concert-a-napoli-copia

Articolo di Maurizio Vitiello  – Ecco una breve scheda su Paolo Cognetti,compositore e pianista.

Con il suo ultimo progetto, Mare Monstrum, Verso Luce per narratore, orchestra ed elettronica, centrato sulla tragica questione dei migranti provenienti dall’Africa, ha vinto il secondo premio del concorso internazionale di composizione “2 Agosto”, edizione 2015.

Paolo Cognetti ha recentemente scritto le musiche per il corto Family Unit di Z. Marion, ed è al momento impegnato con The Writer, di E. Mengotti.

Ha scritto, inoltre le musiche per i due cortometraggi, El Gran Engaño di M. A. I Valls, e Leila and Morris di G. Smets, entrambi selezionati da festival internazionali di cinema (Gran Festival de Cinema de Girona, in Spagna; Sitges International Film Festival, in Spagna; Sandfly Film Festival, Australia).

Nel 2009 ha vinto il Premio Nazionale delle Arti: Composizione per immagini e, con i suoi brani per pianoforte solo, il premio del pubblico nel Maggio Off Music Contest. Nel 2011 ha vinto il Premio Nazionale delle Arti: Musiche pop e rock originali: gruppi, solisti e voci con il suo lavoro per pianoforte solo “Rinascita”.

Ha composto, arrangiato ed eseguito colonne sonore per spettacoli teatrali come “La gatta sul tetto che scotta”, con regia di M. Lombardi, e “L’uomo della sabbia”, con regia di F. Romano.

Paolo è diplomato in composizione e pianoforte presso il Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” e ha un Master in musica per film, televisione e video games del Berklee College of Music.

 

Il bravo musicista terrà un concerto di beneficenza organizzato in favore dell’ Istituto Italiano per gli Studi Filosofici che si terrà il 5 novembre 2016 presso la “Sala Chopin”, in Piazza Carità, 6 in Palazzo Mastelloni, I° piano – da Alberto Napolitano, h. 17,30.

 

Il giovane pianista fiorentino, di origine napoletana, desiderava esibirsi per donare un piccolo tassello affinché si dia una svolta definitiva all’annosa vicenda che coinvolge l’Istituto, perché non si spengano i fari dell’attenzione  dei cittadini e delle Istituzioni.

A mettere in moto l’evento, insieme al Café Philo,  l’Associazione Eleonora Pimentel e la generosa disponibilità dell’Associazione  “Alberto Napolitano”, sempre sensibile.

 

Da non perdere quest’evento.

 

 

Maurizio Vitiello