LA VOCE DI MAYA ANGELOU

LA VOCE DI MAYA ANGELOU

di MARA PRINCIPATO

Maya Angelou, nata Marguerite Ann Johnson il 4 aprile del 1928 a Saint Louis (Missouri), è stata una poetessa e scrittrice afroamericana, tra le più importanti e amate del Novecento.
È famosa anche per essersi impegnata a sostenere le lotte dei movimenti per i diritti civili dei neri insieme a Malcom X e Martin Luther King e per avere scritto sette libri autobiografici di successo in circa cinquant’anni.
Il suo primo libro “I Know When the Caged Bird Sings” (“Io so perché canta l’uccello in gabbia”, in passato il titolo è stato tradotto anche con “Il canto del silenzio”), è noto in tutto il mondo, nel quale Maya racconta la sua vita fino all’età di diciassette anni e anche dello stupro subito dal compagno della madre, condannato alla prigionia e picchiato a morte dopo aver scontato la pena inflittagli.
«Pensai di aver causato io la sua morte perché avevo fatto il suo nome alla mia famiglia – scrisse Angelou nel 2005 sul Guardian – decisi che la mia voce era così potente che poteva uccidere le persone».
Maya è una delle più autorevoli intellettuali afroamericane che ha influenzato persino la cultura e la musica hip hop.

USA. 1974. Author and poet Maya Angelou.

Tra i tanti premi ritirati ci sono anche tre Grammy per il miglior disco parlato, ricevuti nel 1993, 1995 e 2002, i cui titolo sono: On The Pulse Of Morning”, “Phenomenal Woman” e A Song Flung Up To Heaven”. Ha conseguito, inoltre, alcune lauree “honoris causa”, ottenendo fama e rispetto internazionale. Nel 1993 ha recitato una poesia durante la cerimonia organizzata in occasione del primo insediamento del Presidente americano Bill Clinton.
Dopo una vita intensa, ricca e piena di sacrifici, è morta nel 2014 a 86 anni, nella sua casa di Winston-Salem, nel North Carolina.

MARA PRINCIPATO