Riflessioni sociologiche

Il ponte di Genova: rischio e “fiducia sociale”. La comunicazione istituzionale in tempo di catastrofe

di SERGIO MANTILE Il 28 agosto scorso, i ministri Di Maio e Salvini sono stati applauditi al loro arrivo ai funerali delle vittime di Genova. È una cosa rara ed insolita il tributo di consenso ad alte cariche dello Stato, in un ambito carico di dolore e di rabbia. Era accaduto, per esempio, ai funerali di vittime per mafia, in ... Continua a leggere »

SOCIOLOGIA DEI DISASTRI: GENOVA, IL CROLLO DEL PONTE

di Maria Grazia De Vivo Genova. Alle ore 12.00 di martedì 14 agosto è improvvisamente crollato il Ponte Morandi. A sbriciolarsi è stato un pezzo del viadotto Polcevera (circa 200 metri) sulla Autostrada A10, che sopravanza la zona di Sampierdarena. Fino a questo momento sono 39 le vittime accertate”, tra loro anche un bambino. Tra le ipotesi vi è quella ... Continua a leggere »

LE FENOMENOLOGIE SOCIALI DELLA VIOLENZA DI GENERE

DI ROSSELLA CAPPABIANCA Negli ultimi anni vi è più attenzione e sensibilità da parte dell’opinione pubblica per i fenomeni di violenza di genere rivolta alle donne, di conseguenza, è stato necessario attivare Politiche Sociali adeguate per contrastare il fenomeno. Dal punto di vista scientifico, nella postmodernità, ciò che è rilevante è la relazione tra violenza contro le donne e trasformazione del loro ... Continua a leggere »

FONDAZIONE HUMANITER – ANTONIO SPOSITO – Lectio di Sociologia “Il disagio giovanile nella società postmoderna”

Martedì 22 maggio, ore 11.00 – In sede, Aula Magna “Massimo della Campa” – 4° piano. Lectio di Sociologia: “Il disagio giovanile nella società postmoderna”, a cura del Politologo Giuseppe Pedicini e del Sociologo Antonio Sposito, Presidente ANS Dip. Campania (Associazione Nazionale Sociologi). https://www.umanitaria.it/napoli-avvisi/1134-conferenza-di-sociologia Continua a leggere »

LO STIGMA SOCIALE E I “SOCIAL NETWORK”

DI ROSSELLA CAPPABIANCA Oggi più che mai viviamo un processo di alienazione conseguente allo sviluppo delle nuove tecnologie comunicative, di cui Facebook e le innumerevoli chat ne sono l’interfaccia. I “social network” sono diventati “costruttori” dell’opinione pubblica. La cosiddetta “piazza virtuale” consente a chiunque di poter esprimere la propria opinione, la quale per quanto “democratica” possa apparire, lascia spazio ad ... Continua a leggere »

FIDEL CASTRO: riflessioni a freddo a un anno dalla morte

DI DOMENICO CONDURRO Hasta (solo) la revolucion… siempre! Il lìder maximo nasce e si afferma prima di tutto come rivoluzionario, diventando ben presto un’icona del comunismo. Palesemente riverito dai potenti di tutta la Terra, amante del suo popolo, si costruisce un’immagine leggendaria con dei simboli perennemente ben esibiti: il sigaro, la lunga e folta barba, il berretto, gli stivali, solo parte ... Continua a leggere »

IL CAMBIAMENTO DEL TEMPO E DELLE RELAZIONI UMANE NELL’ERA DELLA TECNOLOGIA

di Maria Giovanna Tropiano Nell’attuale società abbiamo cambiato il nostro modo di vivere. Viviamo nuovi ritmi di vita. L’evoluzione della tecnologia e della società fa sì che non siamo più padroni del nostro tempo. La velocità viene vista come un valore in sé, dove chi rallenta diventa un’interferenza, un disturbo. Il cervello si abitua alla velocità e la lentezza produce l’ansia ... Continua a leggere »

Aspetti sociologici e psicologici dell’emergenza

di MARA PRINCIPATO Che cos’è l’emergenza? E’ un evento critico, un pericolo che interrompe la normalità, che emerge in modo improvviso, non previsto, che sconvolge la “vita quotidiana”. Ogni persona che impatta con l’Emergenza è costretta a mettere in campo le sue capacità fisiche, psichiche, cognitive, sociali ed emotive per fronteggiarla. Durante il tempo di durata di un’emergenza vengono istituiti ... Continua a leggere »

Relazioni sociali

di Maria Grazia De Vivo Nella vita quotidiana entriamo continuamente in relazione con gli altri. Ma cos’è una relazione? È un rapporto tra due o più persone che orientano reciprocamente le loro azioni. Le relazioni sociali possono essere: profonde e stabili, come i legami familiari; transitorie e superficiali, come dei conoscenti che frequentano lo stesso bar; cooperative, quando gli individui ... Continua a leggere »

Sociologi e social

di Mimmo Condurro L’impatto dei “social network” sull’opinione pubblica e sull’intero sistema d’informazione e comunicazione multimediale contemporaneo è così evidente e preponderante che ignorarlo vuol dire auto-emarginarsi. Prenderne parte attiva non significa farsi travolgere dal tourbillon di notizie e messaggi fuorvianti, spesso artefatti in malafede. Compito di un sociologo analista esperto è governare e utilizzare i “social network” nella loro ... Continua a leggere »